Bardolino

La darsensa di Bardolino con il municipio e la torre scaligera

Bardolino è uno dei paesi più noti della sponda veronese del lago di Garda, con la grande darsena, i residence, i numerosi negozi, i bar e ristoranti. È una località ideale dove trascorrere qualche giorno o settimana per godersi il lago con escursioni e gite.

Informazioni e visite guidate:

+39 333 2199 645 info@veronissima.com P.I. 03616420232 C.F. CPPMHL74L13L781C

A soli 30' da Verona, per molto tempo, assieme a Lazise, è stata la "riviera veronese". Nel periodo estivo era animata da una vivacissima vita notturna con discoteche e club di musica dal vivo. Negli anni si è progressivamente orientata su un turismo più posato e per famiglie ma rimane comunque l'atmosfera allegra e vitale di un tempo.

San Severo

facciata romanica della pieve di San Severo a Bardolino

Tra le cose da fare a Bardolino c'è sicuramente la visita alla pieve di San Severo, una delle più belle chiese del lago di Garda.
I primi documenti che menzionano la chiesa di San Severo risalgono all'893.
La truttura è tipicamente romanica, a tre navate con la tipica facciata a doppio spiovente con lesene, archetti rampanti ciechi, e un campanile slanciato. Le forme sono eleganti e armoniose, a contrasto con le semplici e austere pietre di cui è fatta la struttura.

la navata centrale di San Severo a Bardolino con il massiccio colonnato

L'interno è suddiviso in navate da un massiccio colonnato. Alle pareti un ciclo di affreschi del XII secolo che raffigura un'insolita scena dell'Apocalisse di Giovanni.

Vino e Olio

Bardolino si trova al centro di un'ampia conca che dai bassi rilievi a est digrada dolcemente verso la costa del lago. L'esposizione a sud ovest e il terreno sciolto e fertile ne hanno fatto un luogo ideale per le colture di collina: vite e ulivo. Sia in paese che sulle colline di Bardolino ci sono numerose cantine e frantoi dove si possono fare tour guidati e degustazioni.

Il Bardolino DOC

La produzione di vino è da sempre così importante che il paese ha dato il nome al vino simbolo del lago di Garda: il Bardolino DOC, prodotto sulle colline a est della costa.
Il Bardolino è un vino rosso leggero, fruttato e piacevole, anche nella variante Chiaretto, cioè rosè. Perfetto per le cenette estive con vista lago.

Olio d'Oliva Garda DOP

Anche l'olio d'oliva è un'imortante prodotto delle colline di Bardolino, ricoperte del verde argenteo degli ulivi. La qualità della zona è tutelata da una denominazione d'origine protetta: Garda DOP. Oltre ai numerosi frantoi dove si possono fare tour, assaggi e acquisti, a Cisano, tra Lazise e Bardolino, vi è un museo dell'olio dove si può imparare tutto su questo straordinario prodotto.

Breve storia di Bardolino

Il centro di Bardolino con la facciata della chiesa

La storia di Bardolino non è dissimile da quella della maggior parte dei villaggi della costa est del lago di Garda.
Resti di villaggi palafitticoli dimostrano che l'origine di Bardolino è preistorica.
In epoca romana divenne un centro di svago sul lago per i residenti di Verona che avevano lì ville e seconde case, proprio come oggi. Sono numerosissimi i ritrovamenti di epoca repubblicana e imperiale attorno a Bardolino.
Nel medioevo fu sempre molto legato a Verona. I territorio di Bardolino vennero assegnato alla monastero di San Zeno.
Da metà '200, per più di un secolo la famiglia della Scala ebbe il controllo su tutta la costa orientale del Garda. A Bardolino costruirono una fortezza e rinforzarono la cinta muraria. Alcune torri e frammenti di fortificazioni sono ancora visibili in centro e dal vecchio porto.
A partire dal '400 anche Bardolino entrò a far parte dello Repubblica di San Marco. Dopo la parentesi napoleonica passò sotto l'Austria e infine al Regno d'Italia.
Col secondo dopoguerra, come tutti i maggiori centri del lago, anche Bardolino è passata da una sussistenza legata principalmente a pesca e agricoltura, alla ricca industria turistica.

Informazioni e visite guidate:

+39 333 2199 645 info@veronissima.com P.I. 03616420232 C.F. CPPMHL74L13L781C