Verona Medievale

Informazioni e prenotazioni:

☎: +39 333 2199 645

info@veronissima.com

Arche Scaligere

Le Arche Scaligere, i mausolei gotici dei signori che governarono la città in un momento cruciale del medioevo.

Con la fine dell'Impero Romano Verona si ritrovò d'improvviso sulla via delle invasioni barbariche che da nord e da est giungevano nella penisola italiana. Divenne città di grande importanza per i dominatori dei regni romano-barbarici che si susseguirono: Odoacre, Teodorico, Alboino, anche se non passò indenne alla devastazione causata da guerre, carestie e calamità di questo oscuro periodo.
Solo con la rinascita avvenuta attorno all'anno mille, Verona conobbe un nuovo sviluppo che, nell'arco di due secoli, l'avrebbe portata a diventare uno dei centri più importanti del nord Italia, ricco e influente libero Comune prima, in seguito potente e prestigiosa signoria con gli Scaligeri.
Gli itinerari e i percorsi delle guide di Verona permettono a gruppi organizzati e visitatori individuali di scoprire reperti e monumenti della città medievale, dalle poche e suggestive testimonianze dei secoli bui con i resti di case torri e chiese paleocristiane, fino allo sfarzo dei grandi monumenti del potere scaligero.

L'itinerario

Si parte dalla chiesa di San Zeno, uno degli edifici romanici più importanti d'Europa sorto su un'antica area cimiteriale di epoca romana. La guida turistica di Verona illustrerà San Zeno come capolavoro del romanico, con la struttura a capanna, il grande rosone, l'elegante protiro, e il suggestivo chiostro. Nelle decorazioni pittoriche, nelle sculture, nelle celebri formelle bronzee, si potrà ammirare quella commistione di religiosità, superstizione, saggezza popolare, espressa con un'arte semplice ma immediata, che caratterizzò la cultura medievale e rivivere alcuni momenti salienti della storia antica della città.

Castelvecchio

castelvecchio

Castelvecchio, la fortezza scaligera costruita a metà del 1300.

Da San Zeno, lungo l'antica via postumia si passa quindi alla visita di Castelvecchio, il maniero costruito dagli Scaligeri a metà del '300, tipico esempio di fortezza medievale con le sue torri, il mastio, le mura merlate, il fossato e i ponti levatoi. All'interno una ricca collezione di sculture, dipinti e armi dall'epoca longobarda al '700 passando per l'importante periodo scaligero.

Santa Teuteria e Tosca - San Lorenzo

Non lontano da Castelvecchio, la guida turistica di Verona potrà anche illustrare due veri e propri tesori nascosti di architettura e arte medievale: la chiese di San Lorenzo, con le sue torri scalari e gli insoliti matronei, e Sante Teuteria e Tosca, quest'ultima fra le più antiche chiese del Veneto, forse risalente al VI secolo.

Il Complesso del Duomo

san giovanni in fonte verona

Il fonte battesimale dello scultore Brioloto a San Giovanni in Fonte, battistero nel complesso del Duomo a Verona.

L'itinerario guidato continua poi con una visita al complesso del Duomo, con la Biblioteca Capitolare (visitabile su prenotazione), che nel medioevo fu uno dei più importanti centri di cultura di tutta Europa.Tra le preziosissime collezioni di manoscritti si conserva l'Indovinello veronese, il più antico esempio di lingua volgare scritta. Il Duomo è visitabile, con l'annesso San Giovanni in Fonte, con la vasca battesimale scolpita dal Brioloto, il più importante artista romanico di Verona e Sant'Elena, dove Dante tenne la sua Quaestio de atqua et terra durante la sua permanenza in città.

Percorsi Danteschi

Parlando di Dante, le nostre guide turistiche di Verona propongono un interessantissimo percorso sulle tracce del sommo poeta in città (vi trascorse 7 anni) e sui riferimenti a personaggi, luoghi ed eventi veronesi che si ritrovano nella Divina Commedia.

Santa Anastasia

santa anastasia

L'interno della chiesa di Santa Anastasia con uno dei due famosi "gobbi" reggi-acquasantiera

Nell'itinerario può venire inclusa anche la chiesa di Santa Anastasia, luogo dove la nobiltà del medioevo decise di fare sfoggio del proprio potere con le cappelle gentilizie di importanti famiglie vicine al potere Scaligero. Tra essi i dipinti del gotico internazionale, con la Capella Pellegrini e l'affresco San Giorgio e il drago del Pisanello, la Cappella Cavalli con i dipinti di Altichiero, e il cenotafio di Cortesia da Serego con la decorazione di Michele Giambono.

Le Arche Scaligere

Il pezzo forte tra le cose da vedere della Verona medievale sono sicuramente le Arche Scaligere. Si tratta del cimitero con le tombe monumentali dei signori scaligeri: Cangrande, Mastino II e Cansignorio, veri e propri capolavori del gotico italiano con la loro fitta decorazione di guglie, edicole, sculture. La visita della Arche Scaligere permetterà inoltre alla guida turistica di raccontare le drammatiche biografie dei signori della Scala, con in particolare il mistero della morte, forse delittuosa, di Cangrande.

Piazza dei Signori

palazzo della ragione

Il cortile interno di Palazzo della Ragione (XII secolo) uno dei palazzi che si affacciano su piazza dei Signori

La visita proseguirà quindi con pizza dei Signori, centro del poter politico medievale della città, con il duecentesco Palazzo della Ragione, tra i più antichi palazzi pubblici d'Italia coi suoi caratteristici conci alternati di tufo e mattoni, la Torre dei Lamberti, l'antica torre comunale, il palazzo di Cansignorio e i resti di tombe longobarde nel museo sotterraneo. Al centro la statua di Dante.

Piazza Erbe

Si passa poi a Piazza delle Erbe, l'antico foro romano la cui forma attuale risale tuttavia ai rifacimenti medioevali attuati in particolare dagli Scaligeri con la fontana di Madonna Verona, la Domus Mercatorum e la torre del Gardello. Nel medioevo piazza Erbe mantenne il suo ruolo centrale diventando sede del mercato cittadino.

Giulietta e Romeo

Una parte importante del percorso medievale di Verona è dedicato ai monumenti legati alla storia di Giulietta e Romeo. Stando alla leggenda infatti, l'epoca in cui i tragici eventi potrebbero essersi svolti è un periodo compreso tra la fine del XIII e l'inizio del XIV secolo. E i riferimenti storici alla Verona dell'epoca con le lotte tra guelfi e ghibellini, il signore della città, luoghi e personaggi, sono molti. La guida turistica illustrerà quindi la casa di Romeo, l'antica dimora dei Montecchi, e la casa di Giulietta residenza dei Capuleti, con il famoso balcone e la sua atmosfera romantica.

Itinerari Personalizzati

In questa sezione sono stati riportati alcuni esempi di un possibile itinerario per chi, recandosi in gita a Verona, vuole conoscerne l'aspetto e i monumenti medievali. Gli itinerari possono essere strutturati come percorsi da mezza giornata o da una giornata intera. Tour e tempi possono essere concordati assieme alla vostra guida turistica anche in base a specifici interessi. La vostra gita può essere personalizzata con visite opzionali. Ulteriori luoghi da visitare a Verona legati all'epoca medievale sono la Tomba di Giulietta nel complesso di San Francesco al Corso, la chiesa di San Fermo e Rustico con la cripta romanica, San Giovanni in Valle, la grotta paleocristiana dei Santi Nazaro e Celso.

La Provincia di Verona

san pietro di villanova - soave

La pieve romanica di San Pietro di Villanova a Soave - provincia di Verona

Alla visita in città, per completare la gita a Verona di una giornata, si può abbinare un itinerario medievale in provincia, che può altresì diventare meta di un percorso esclusivo a se' stante. Numerose sono le testimonianze dell'architettura e dell'arte medievale nella provincia di Verona da inserire in un percorso: l'ipogeo paleocristiano di Santa Maria in Stelle, le pievi romaniche di San Giorgio di Valpolicella, San Severo di Bardolino sul lago di Garda, o castelli sparsi su tutto il territorio veronese, a Sirmione, a Soave, a Valeggio sul Mincio.

 

Per qualsiasi domanda o informazioni più dettagliate sulle cose da visitare nella Verona medievale, visite guidate e itinerari turistici scrivete a:

 

☎: +39 333 2199 645

info@veronissima.com