Villa Mosconi Bertani

Le altre ville con cantina a Verona

Villa Mosconi Bertani

la facciata di villa Mosconi Bertani in Valpolicella

Visita
Villa della Torre

la facciata di villa della Torre

Visita
Tenuta Serego Alighieri

tenuta serego alighieri dall'alto

Visita
Villa Pojega

villa Pojega e il giardino

Visita
Villa Santa Sofia

Villa Santa Sofia

Visita

la facciata di villa Mosconi Bertani in Valpolicella

Novare è uno magnifico complesso collocato in una vallata di vigneti e boschi all'estremità orientale della Valpolicella Classica. Al centro villa Mosconi Bertani, imponente edificio neoclassico riccamente decorato con sculture e affreschi. Tutto attorno gli edifici rustici, coi fruttai per l'appassimento delle uve, spaziose cantine e una chiesetta. Sul retro il grande giardino romantico con alberi secolari e il pittoresco laghetto.

Informazioni e prenotazioni

+39 333 2199 645 info@veronissima.com P.I. 03616420232 C.F. CPPMHL74L13L781C

Villa Mosconi Bertani è un punto di riferimento per la storia vinicola della Valpolicella ed è oggi proprietà della tenuta Santa Maria di Gaetano Bertani.
Vi si svolgono visite guidate e degustazioni dei vini dell'azienda.

La Villa

l'affresco sul soffitto del salone centrale di villa mosconi bertani

Arrivando sulla stradina sterrata che corre tra i vigneti all'imbocco della valle di Novare, si scorge all'improvviso la scenografica facciata di villa Mosconi Bertani. L'edificio fu completato alla fine del 1700 in stile neoclassico. Il corpo centrale con colonne di ordine dorico e ionico, sormontato da statue di divinità mitologiche è affiancato da due ali simmetriche che si estendono agli edifici rustici.
L'interno è dominato dall'imponente sala centrale (salone delle Muse) dal soffitto riccamente affrescato in trompe-l'œil con raffigurazione allegoriche delle stagioni e Flora, la dea protettrice dei campi e dei vigneti.
Alle pareti ulteriori affreschi con rappresentazioni allegoriche delle scienze e delle arti.

Il Parco

il laghetto e la sala da tè nel parco di Villa Mosconi Bertani

Dal retro della villa si accede al "giardino segreto", un pittoresco parco romantico con alberi secolari, alcuni di provenienza esotica come voleva la moda dell'epoca.
Completa l'effetto scenografico un laghetto con al centro un'isolotto e una "sala da tè" dalle forme nordiche, voluta dal poeta Ippolito Pindemonte, a lungo ospite dei Mosconi, come luogo di contemplazione della natura e raccoglimento.
La visita guidata include una rilassante passeggiata nel parco di Villa Mosconi Bertani.

Le Cantine

il laghetto e la sala da tè nel parco di Villa Mosconi Bertani

In passato, in molte tenute della Valpolicella, il vino era solo uno dei tanti prodotti, fatto per un consumo veloce. Le cantine erano spesso piccole e improvvisate.
A villa Mosconi Bertani invece, contemporaneamente alla villa fu realizzata una grande cantina, ampia e funzionale, con soluzioni tecniche avanzate, per la produzione e invecchiamento di grandi quantità di vino, non solo per il consumo locale, ma anche per la commercializzazione fuori dal territorio veronese.

La Nascita dell'Amarone

Agli inizi del '900 Villa Novare, come allora si chiamava, era sede di una cooperativa di viticoltori. Stando alla leggenda, è qui che negli anni '30 sarebbe nato l'Amarone. Il cantiniere Adelino Lucchese si dimenticò di una botte di Recioto dolce che col tempo si trasformò nel secco e corposo Amarone.

Nelle cantine storiche di villa Mosconi Bertani si possono ancora ammirare le vecchie botti di fine Ottocento, impressionanti per le loro dimensioni. Alcune superano i 100 ettolitri.

Se vuoi approfondire

L'Amarone

La guida definitiva. Produzione, cantine, degustazione, visite guidate.

Vai
Il Recioto

Il vino dolce della Valpolicella, l'antenato dell'Amarone.

Vai

I Fruttai

il laghetto e la sala da tè nel parco di Villa Mosconi Bertani

I fruttai sono gli ambienti dove le uve selezionate trascorrono i tre mesi di appassimento necessario perché possano trasformarsi in Recioto e Amarone. I fruttai storici di villa Mosconi Bertani sono tra i più rappresentativi del metodo tradizionale. Vengono ancora utilizzate le vecchie "aréle", i ripiani di incannucciato impilati su apposite strutture perfettamente conservate e funzionali.
Sono naturalmente parte della visita. Nel periodo autunnale sono pieni di uva in appassimento.

La Storia

La vallata di Novare dove si trova villa Mosconi Bertani è ricca di sorgenti d'acqua. Per questo ha visto insediamenti umani sin dall'epoca preistorica. Vi fu certamente un villaggio di Arusnati, gli antichi abitanti della Valpolicella. I romani convogliarono l'acqua delle sorgenti in un ingegnoso acquedotto in parte scavato nella roccia che riforniva Verona.
La presenza di acqua, la fertilità del luogo, la vicinanza a Verona resero costante la presenza di insediamenti e di attività agricole per tutto il periodo medievale e rinascimentale. Dove oggi sorge la villa vi era una piccolo villaggio composto da edifici costruiti senza un vero ordine nel corso tempo. Nel 1679 la famiglia Fattori acquistò la tenuta ampliandone l'estensione, e iniziò i lavori di costruzione della villa unificando i vari edifici.
I Mosconi, nobile famiglia veronese, rilevarono tenuta e cantiere nel 1769 completando la costruzione della villa nelle forme attuali, e realizzando il parco. Amanti dell'arte e della cultura ne fecero un animato salotto letterario dove era spesso ospite Ippolito Pindemonte. Negli edifici rustici annessi alla villa si produceva vino e seta.
Nel 1868 la proprietà passò ai Trezza di Musella. Terminò la mondanità che ruotava attorno a questo luogo che venne interamente dedicato alla produzione del vino, con l'ammodernamento di vigneti e cantine.
A partire dagli anni '30 le bottaie della villa furono affittate alla Cantina Sociale di Negrar. È in questi anni che qui sarebbe nato l'Amarone.
Nel 1957 la tenuta passò alla famiglia Bertani, storici viticoltori di Verona che ne sono tuttora proprietari.

Tenuta Santa Maria

i vini della cantina Tenuta Santa Maria incluso l'Amarone

Nella degustazione al termine della visita e nel wine shop di Villa Mosconi Bertani troverai i vini a etichetta Tenuta Santa Maria di proprietà della famiglia Bertani.
Il prodotto di punta è naturalmente l'Amarone, un vino elegante e potente dal lungo affinamento in botti grandi.
Non mancano gli altri vini classici, della Valpolicella e del territorio di Verona, incluso il Soave proveniente dai vigneti nell'est veronese.
Ci sono poi alcuni interessantissimi IGT, come il Decima Aurea da uve Merlot, e blend a base Chardonnay.

Visita e Degustazioni

La visita guidata di Villa Mosconi Bertani è un'esperienza emozionante. Si parte dalla villa col salone affrescato, passando poi al parco romantico, col laghetto e i vigneti. Il tour prosegue nei fruttai. Da ottobre a febbraio, potrai vedere i grappoli stesi sui ripiani di appassimento, annusandone i dolci aromi. Quindi scenderai nelle cantine storiche con le immense botti. La degustazione avviene in una delle belle sale della villa e può essere accompagnata da uno spuntino di formaggio, pane, salumi e olio d'oliva anch'esso prodotto nella proprietà. È un'opportunità unica di vedere una tipica villa veneta e di degustare vini di indiscussa eccellenza approfondendo la conoscenza della Valpolicella. La visita è perfetta sia per piccoli gruppi privati che per grandi gruppi organizzati. Può inoltre ospitare riunioni, meeting aziendali, ricevimenti di matrimonio, ecc.

Villa Mosconi Bertani dista meno di 20' di macchina dal centro di Verona.
Per contattare direttamente la villa: +39 045 602 0744.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni

+39 333 2199 645 info@veronissima.com P.I. 03616420232 C.F. CPPMHL74L13L781C