Meroni

Cantine a conduzione familiare

Meroni

Meroni

Visita
Fratelli Vogadori

Fratelli Vogadori

Visita
Valentina Cubi

Valentina Cubi

Visita
Corte Mainente

Corte Mainente

Visita

la sala degustazione all'interno della cantina Meroni in Valpolicella

Meroni, in Valpolicella, è quella che gli americani, grandi appassionati di turismo del vino, definiscono "boutique winery". Una piccola cantina ricca di atmosfera con produzione limitata e di altissima qualità, un'ospitalità informale ma attenta alle esigenze del visitatore.

Informazioni e prenotazioni

+39 333 2199 645 info@veronissima.com P.I. 03616420232 C.F. CPPMHL74L13L781C

La visita guidata è un'esperienza a 360° con la passeggiata nel vigneto subito dietro l'edificio principale, la cantina con i tini e le grandi botti in legno di rovere dove l'Amarone riposa per anni, l'assaggio dei vini nella vecchia bottaia dove è stata ricavata un'elegante sala degustazione.

il retro della cantina Meroni con il vigneto

L'azienda vitivinicola Meroni

La proprietà si estende su circa 12 ettari nella conca di Sant'Ambrogio di Valpolicella, una sorta di piccola valle esposta a sud-ovest che dal paese sale al borgo di San Giorgio. La produzione è attorno alle 50/60.0000 bottiglie, anche se può variare in base all'annata.

Fu acquisita dalla famiglia Meroni nel 1935 anche se la produzione vitivinicola era certamente più antica. Una mappa catastale del 1700 indica la proprietà come podere adibito a vigneto.
Katia e Carlo, che oggi gestiscono l'azienda, sono la terza generazione della famiglia Meroni.

Il rispetto della tradizione

la cantina meroni con le cisterne di fermentazione e le botti di affinamento

La cantina Meroni ha fatto del rispetto della tradizione e del terroir della Valpolicella uno dei suoi principi fondanti, senza seguire mode e tendenze.
Si parte dalla vigna dove, oltre alle consuete Corvina, Corvinone e Rondinella, si è deciso di mantenere anche la tradizionale varietà Molinara, nonostante il disciplinare di produzione l'abbia resa facoltativa e pochi produttori della Valpolicella ancora la usino nel blend dell'Amarone, sostituita da uve più coloranti.
L'appassimento avviene nel fruttaio sopra la cantina in modo del tutto naturale per i classici 100 giorni.
L'affinamento per tutti i vini Valpolicella, in botti da 25 ettolitri ("quelle che si sono sempre usate in Valpolicella"), è particolarmente lungo: un anno per il Classico, tre per il Superiore, non meno di cinque per l'Amarone e, per le grandi annate destinate all'Amarone Riserva, si può arrivare anche a 10.
Tutte i lavori in vigneto e le pratiche di cantina vengono svolte senza fretta, nel rispetto dei tempi della natura.

I vini Meroni

I vini Meroni

Il risultato sono dei vini senza tempo, di grande piacevolezza e versatilità.
L'Amarone in particolare è elegante senza essere invadente, non annoia dopo il primo sorso ed è perfetto per l'abbinamento al cibo. Per chi lo sa ascoltare regala una straordinaria complessità, che va crescendo nelle vecchie annate delle quali, la cantina Meroni conserva un certo numero per grandi degustazioni verticali e per appassionati ed intenditori alla ricerca di bottiglie speciali.
Agli antipodi dell'Amarone, degno di nota è anche il Valpolicella Classico, un vino che molte cantine ormai trascurano per concentrarsi su vini più importanti. Il Sengia Meroni ha una eccezionale freschezza e entusiasmanti note fruttate che lo rendono un piacevolissimo vino da tutto pasto.

Il Sant'Ambrogio fatto di velluto

I vini Valpolicella Superiore, Amarone, Recioto della cantina Meroni fanno parte della linea "Il Velluto" e hanno una particolare etichetta che riproduce il testo autografo di una poesia di Berto Barbarani assieme a un suo ritratto eseguito dal pittore veronese Angelo Dall'Oca Bianca.


"Meroni caro abbiamo ricevuto
il Sant'Ambrogio fatto di Velluto
che alla tua salute abbiam bevuto...
In queste universali parapiglie
ti assicuriamo che le tue bottiglie
sono la farmacia delle famiglie!”


Si tratta di pochi versi scritti dal poeta per ringraziare il fondatore della cantina Meroni di alcune bottiglie ricevute in omaggio.
Ciò che sembra una semplice filastrocca scherzosa contiene in sé molto della storia e della tradizione della Valpolicella e nasconde la drammaticità dell'epoca in cui fu scritta. Berto Barbarani definisce il vino che ha ricevuto "Sant'Ambrogio", uno dei cinque comuni della Valpolicella Classica in cui ha sede la cantina Meroni, legandolo indissolubilmente al territorio di provenienza. Dice che questo vino è fatto di "Velluto", termine ancora oggi spesso usato dai sommelier per descrivere la morbidezza, consistente e setosa, dell'Amarone.
Scrive infine che questo vino è "la farmacia delle famiglie". Qualche cucchiaino del dolce Recioto della Valpolicella, antenato dell'Amarone, era comunemente dato a mo' di sciroppo ricostituente come rimedio contro raffreddori, influenze e malanni di stagione. Perfino ai Bambini! Barbarani ricorda quindi questo uso tradizionale del vino, ma precede la frasi con "universali parapiglie". I versi furono scritti nel 1943, al culmine della seconda guerra mondiale, e per il poeta, più che i malanni del fisico, il vino ha quindi il compito di alleviare quelli dell'animo.

Se vuoi approfondire

Berto Barbarani

Poeta veronese del '900

Vai

Visite guidate ed eventi

Un cuoco prepara la cena presso la cantina Meroni

Presso l'azienda Agricola Meroni è possibile effettuare tour della cantina e degustazioni guidate accompagnate da piccoli spuntini di prodotti locali.
Su prenotazione, per gruppi organizzati, è anche possibile pianificare pranzi e cene con catering o preparazione espressa nell'antica cantina settecentesca, eventi privati, meeting aziendali.

La cantina Meroni dista circa 30' di macchina dal centro di Verona. L'enoteca è aperta dal lunedì al sabato per assaggi finalizzati all'acquisto.
Per visite guidate complete con degustazione è sempre preferibile la prenotazione.
Per contattare direttamente la cantina potete chiamare il: +39 347 918 6167.


Per informazioni, modalità di prenotazione, visite guidate alla cantina Meroni da inserire in un itinerario più ampio della Valpolicella o della altre zone di produzione dei grandi vini veronesi:

Per ulteriori informazioni e prenotazioni

+39 333 2199 645 info@veronissima.com P.I. 03616420232 C.F. CPPMHL74L13L781C