Tocatì: il Festival dei Giochi Tradizionali

Tocatì è il festival dei giochi tradizionali di Verona. Si tiene ogni anno in un fine settimana di metà settembre. È un grande evento per bambini e famiglie con postazioni di gioco sparse per la città, stand gastronomici, concerti e manifestazioni legate al folklore e alla tradizione popolare.

La sagoma di un bambino che indica con il dito indice simbolo del Tocatì

Hai in programma di portare i tuoi bambini a Verona per il Tocatì? Vuoi conoscere la città, finalmente priva di macchine e animata da una gioiosa e surreale atmosfera d'altri tempi? Partecipa a uno dei nostri tour specificamente pensati per bambini e famiglie.

Info e prenotazioni:

+39 333 2199 645 info@veronissima.com P.I. 03616420232 C.F. CPPMHL74L13L781C

Per Saperne di più

Verona per Bambini

Visite guidate per bambini e famiglie. Racconti, curiosità, leggende, attività ludiche, cacce al tesoro.

SCOPRI

Mostre in Corso a Verona

I prossimi tour di Verona

I nostri prossimi tour

01 maggio -
h10:30
Arena e Gladiatori


Scopri tutto sull'Arena con mappa e adesivi.

📍 Piazza Bra
da €7 a persona

Scopri di più
23 aprile -
h15:00
Castello di Soave

Fossile di ammonite su un marciapiede di Verona
Soave, visita guidata al castello e al borgo.

📍 Borgo Covergnino
€5 a persona

Scopri di più
24 aprile -
h15:00
Curiosando Verona


Avventure urbane per piccoli esploratori.

📍 Piazza Bra
da €7 a persona

Scopri di più
25 aprile -
h15:00
Verona Romana


Tour di Verona romana con mappa e adesivi.

📍 Piazza Bra
da €7 a persona

Scopri di più
16 aprile -
h17:00
Speciale Pasqua


La vera storia di Romeo e Giulietta

📍 Piazza Bra
da €7 a persona

Scopri di più
05 dicembre - h10:00
Castelvecchio


Visita Guidata tra storia, architettura, arte.

📍 Corso Cavour
€6 a persona

Scopri di più
05 dicembre - h14:00
Museo Affreschi


Visita Guidata tra arte e leggenda.

📍 Via da Porto 5
€6 a persona

Scopri di più

Il Significato di "Tocatì"

In dialetto veronese "Tocatì" significa "tocca a te", "è il tuo turno". È ciò che dicono i bambini quando fanno assieme un gioco di strada o di società. È proprio ciò che sembre dire il ragazzino raffigurato nel simobolo del Tocatì, con l'indice puntato verso un immaginario compagno di gioco.
Grandi sagome colorate che lo raffigurano sono posizionate in giro per la città a indicare la direzione verso la più vicina postazione di gioco. Ce ne sono più di 50.

A scuola di aquiloni in piazzetta Santa Anastasia.

Come si Svolge

Dal venerdì alla domenica del week end di Tocatì, tutto il centro storico di Verona, coi suoi 200.000 metri quadri, fiume Adige compreso, diviene un immenso parco giochi chiuso al traffico. Nelle piazze e nei vicoli i bambini possono imparare a far girare una trottola, a usare una fionda, a costruire una cerbottana con materiali improvvisati e tantissimi altri giochi tradizionali sotto la guida e la supervisione dei volontari del festival.

Torneo di tiro alla fune in piazza delle Erbe

Lo S-cianco

Un posto speciale è riservato allo s-cianco o lippa, l'antenato del baseball. È infatti proprio attorno alla comunità di giocatori veronesi di s-cianco e all'Assogiazione Giochi Antichi (AGA) che è nata l'idea del Tocatì.
In occasione del festival si tiene un vero e proprio torneo di questo antico sport.

Ospiti Internazionali

Ogni anno una delegazione di un paese straniero è invitata a Verona per proporre i giochi della propria tradizione e le manifestazioni del proprio folklore. Nel corso degli anni hanno partecipato numerosissime nazioni rendendo il Tocatì un evento davvero internazionale.

Un gruppo di ospiti internazionali, in abiti tradizionali, dimostra l'uso dei trampoli.

L'Idea di Fondo

Il Tocatì nasce nel 2003 grazie all'impegno dell'Associazione Giochi Antichi (AGA) di Verona.
I bambini, anche molto piccoli, trascorrono sempre più tempo interagendo con computer, console e telefonini. Di contro, a causa dei cambiamenti sociali, passano sempre meno tempo all'aria aperta socializzando in presenza con i coetanei. C'è un concreto rischio che vadano persi per sempre i giochi tradizionali tramandati da generazioni, con tutta la loro ricchezza culturale.
Nasce da questa riflessione l'idea di una manifestazione in cui, anche solo per tre giorni all'anno, sia possible metter via Nintendo, Playstation e computer vari, e far rivivere e conoscere ai bambini quei giochi a cui i loro padri e nonni giocavano fino a non molto tempo fa nelle piazze e nei vicoli attorno a casa.
L'iniziativa ha avuto un costante successo registrando uno straordinario entusiasmo in grandi e piccini. In alcune edizioni, i partecipanti totali nell'arco del week end sono stati più di 200.000.

Il Gioco Tradizionale Patrimonio Intangibile dell'Umanità

Il Tocatì è stata inoltre l'occasione per sensibilizzare il grande pubblico sull'importanza di tramandare e preservare il gioco antico come espressione culturale e identitaria. L'Associazione Giochi Antichi è in prima linea nella promozione della candidatura del gioco tradizionale come patrimonio intangibile dell'umanità da tutelare da parte dell'UNESCO.

Info e prenotazioni:

+39 333 2199 645 info@veronissima.com P.I. 03616420232 C.F. CPPMHL74L13L781C