Verona Veneziana

Visite guidate, info e prenotazioni:

☎: +39 333 2199 645

info@veronissima.com

Leone di Venezia

Il leone di San Marco di piazza Erbe, nel cuore di Verona, testimonia i 400 anni di dominazione veneziana.

Dal 1405 Verona entra a far parte dei domini della Repubblica di Venezia. Vi rimarrà per quasi quattrocento anni. I leoni alati di San Marco sorgono ovunque sui palazzi e nelle piazze, Verona perde per sempre la sua libertà, ma entra in un sistema politico-economico che le darà stabilità e prosperità. Nel frattempo "scoppia" il Rinascimento, e grazie all'opera di pittori come Mantegna, Paolo Veronese, e architetti come Michele Sanmicheli, la città si arricchisce di meravigliose opere d'arte e imponenti fortificazioni monumentali.
Gli itinerari e i percorsi delle guide di Verona permettono a gruppi organizzati e visitatori individuali di scoprire la ricchezza e la complessità storico-artistica della città sotto Venezia, con l'arte rinascimentale, passando per il manierismo, il barocco, fino ai primi segni del neoclassicismo alla fine del '700.

L'itinerario

L'itinerario guidato nella Verona veneziana si snoda inizialmente lungo le mura cittadine, dove è possibile ammirare i capolavori architettonici rinascimentali realizzati dall'architetto Michele Sanmicheli, principale interprete della riorganizzazione urbanistica della città sotto la Serenissima: Porta Nuova, Porta Palio e Porta San Zeno.
Lungo il percorso è possibile effettuare una sosta presso la basilica di San Zeno. All'interno della chiesa la guida turistica illustrerà la celebre pala Correr, abate di nobile discendenza veneziana. Il trittico è opera di Andrea Mantegna, realizzata nel1465, data che convenzionalmente segna l'inizio dello stile Rinascimentale a Verona.
Da San Zeno si potrà visitare poi la vicina chiesa di San Bernardino, dove si potrà ammirare la pala di Francesco Bonsignori in cui già è evidente l'influenza mantegnesca, e la Cappella Pellegrini, magnifico progetto del Sanmicheli ispirato dal Pantheon romano. Avendo del tempo a disposizione, sempre a San Bernardino è inoltre possibile visitare la Sala Morone, la straordinaria stanza interamente affrescata con figure di frati a grandezza naturale e una imponente Madonna con bambino anch'essa di ispirazione mantegnesca.

 

pala mantegna san zeno

Un dettaglio della pala Correr di Andrea Mantegna presso San Zeno

Piazza Bra

Apiedi ci si può quindi dirigere verso il centro della città per ammirare il palazzo della Gran Guardia di piazza Bra, imponente edificio tardo rinascimentale. La lunga passeggiata che si estende su un lato della città è una lunga sequenza di palazzi colorati di epoca veneziana che includono un'altra opera del Sanmicheli: il palazzo Guastaverza. In epoca Veneziana, dove oggi sorge la statua equestre di Vittorio Emanuele II, si trovava una grande scultura allegorica raffigurante la Dominante, distrutta dalla furia giacobina delle truppe napoleoniche.

Piazza delle Erbe

Piazza delle Erbe, il cuore della città, non può non portare segni del lungo periodo veneziano della città. Le Case Mazzanti della Verona urbs picta con già chiare le influenze manieriste o il barocco palazzo Maffei, con davanti la grande colonna su cui svetta una scultura del leone di San Marco. Chiude un lato della piazza il ghetto ebraico, istituito a seguito delle direttive emanate da Venezia a inizio '500 per limitare le comunità giudaiche nei suoi territori.

 

palazzo Maffei Verona

Il lato di piazza delle Erbe chiuso dal barocco palazzo Maffei

Piazza dei Signori

Nella piazza dei Signori si potrà vedere la Loggia del Consiglio, considerato il primo edificio rinascimentale del Veneto e che ancora stupisce per bellezza ed eleganza. Non lontano, nei muri del Palazzo della Ragione, le bocche del leone, le buche delle lettere dove in epoca veneziana venivano poste le denunce segrete contro usurai, contrabbandieri e cospiratori. Sul palazzo della Ragione si può ancora distinguere la sagoma di un leone di San Marco, brutalmente scalpellato dai francesi.

 

loggia del consiglio verona

Le eleganti bifore e il loggiato del palazzo del Consiglio in piazza dei Signori

Itinerari Personalizzati

D'accordo con la guida turistica che vi accompagna, l'itinerario nella Verona veneziana può essere ampliato o personalizzato a seconda delle vostre necessità ed esigenze e andare a concentrarsi magari sull'opera del Sanmicheli, sull'arte pittorica rinascimentale a Verona con una visita al Museo di Castelvecchio, o seguire le orme di Paolo Veronese, il più veneziano dei pittori veronesi, sulla sponda sinistra dell'Adige, con la visita alla chiesa di San Giorgio e di San Paolo che ancora ospitano al loro interno opere del grande artista.

 

san giorgio

La sponda sinistra dell'Adige con la chiesa di San Giorgio. Disegnata da Michele Sanmicheli, all'interno ospita un meraviglioso dipinto di Paolo Veronese: Il Martirio di San Giorgio

La Provincia di Verona

Dal 1405 tutta la provincia di Verona divenne parte dei territori Veneziani. Le famiglie patrizie della laguna iniziarono a investire sempre più risorse nella campagna dopo che per secoli si erano dedicate ai commerci. Nacque la moda della villa, di cui Andrea Palladio principalmente, ma anche Sanmicheli e molti altri architetti, furono interpreti. Villa Santa Sofia, Villa della Torre, Punta San Vigilio sul lago di Garda sono alcuni esempi di magnifiche ville venete in territorio veronese. D'altra parte, la costituzione di stati regionali e nazionali sempre più forti attorno a Venezia rese necessario il rafforzamento dei sistemi difensivi e di controllo del territorio anche fuori dalle città. La fortezza lacustre di Peschiera del Garda, opera del Sanmicheli, e Soave con le vicende della guerra della lega di Cambrai ne sono alcuni esempi.
Le nostre guide turistiche potranno strutturare per voi itinerari personalizzati coerenti che tocchino i principali luoghi e monumenti da visitare del periodo veneziano nella provincia di Verona accompagnandovi e illustrandovene storia e bellezze.

 

palazzo della torre

Il peristilio di Palazzo della Torre a Fumane in Valpolicella.

Per qualsiasi domanda o informazioni più dettagliate su visite guidate e itinerari turistici alla Verona veneziana:

 

☎: +39 333 2199 645

info@veronissima.com