Marc Quinn

Verona, installazioni in città e mostra alla Casa di Giulietta
Dal 15 marzo 2008 al 29 giugno 2008

Grande scultura di Marc Quinn davanti a Porta Borsari a Verona

Informazioni e visite guidate alla mostra di Marc Quinn a Verona.

Per maggiori informazioni:

+39 333 2199 645 info@veronissima.com P.I. 03616420232 C.F. CPPMHL74L13L781C

I nostri prossimi tour

01 maggio -
h10:30
Arena e Gladiatori


Scopri tutto sull'Arena con mappa e adesivi.

📍 Piazza Bra
da €7 a persona

Scopri di più
23 aprile -
h15:00
Castello di Soave

Fossile di ammonite su un marciapiede di Verona
Soave, visita guidata al castello e al borgo.

📍 Borgo Covergnino
€5 a persona

Scopri di più
24 aprile -
h15:00
Curiosando Verona


Avventure urbane per piccoli esploratori.

📍 Piazza Bra
da €7 a persona

Scopri di più
25 aprile -
h15:00
Verona Romana


Tour di Verona romana con mappa e adesivi.

📍 Piazza Bra
da €7 a persona

Scopri di più
16 aprile -
h17:00
Speciale Pasqua


La vera storia di Romeo e Giulietta

📍 Piazza Bra
da €7 a persona

Scopri di più
05 dicembre - h10:00
Castelvecchio


Visita Guidata tra storia, architettura, arte.

📍 Corso Cavour
€6 a persona

Scopri di più
05 dicembre - h14:00
Museo Affreschi


Visita Guidata tra arte e leggenda.

📍 Via da Porto 5
€6 a persona

Scopri di più

Marc Quinn è uno degli artisti contemporanei più conosciuti e rinomati a livello internazionale. Inglese, nato nel 1964, è famoso per le sue opere che oscillano tra una nuova pop art ed esperienze concettuali. Celebri sono le sue sculture che rappresentano la modella Kate Moss in contorsioni estreme o ancora persone con deformità o malformazioni fisiche.
Le sculture di Marc Quinn sono tutte caratterizzate da un grande realismo e cura dei dettagli, dalla plasticità ed esteticità delle pose, da una grande raffinatezza dei materiali (anche l'oro massiccio) e delle finiture che sembrano quasi voler citare i classici della statuaria antica.
Attraverso questi accostameti di materiali, pose e soggetti, Marc Quinn riesce quindi a creare dei cortocircuiti che accrescono i significati dell'opera e stimolano la riflessione e l'approfondimento nello spettatore.
Ecco allora che Kate Moss diventa un'icona rappresentativa dell'estetica di massa contemporanea, oggettivata nella fissa plasticità di una scultura, e al tempo stesso distaccato e sensuale idolo arcaico. Una strana e ammaliante crasi di sacro e profano.
Dall'altro lato, nella serie The Complete Marbles, le sculture di persone focomeliche o con deformità fisiche, come quella dell'artista Alison Lapper, realizzate però in pose eleganti, con materiali nobili, assolutamente prive di ogni patetismo ma anzi, spesso cariche di una certa sensualità, trasformano la concezione della diversità e dell'impedimento fisico in una nuova estetica che affascina e assorbe chi guarda le opere.

La mostra di Verona: Il Mito

La mostra dal titolo Il Mito, è stata realizzata come evento collaterale alla Biennale di Venezia e oltre all'esposizione principale presso la Casa di Giulietta, è composta da una serie di installazioni in alcuni importanti siti del centro storico di Verona. Oltre alle ormai classiche sculture di Kate Moss come Siren o Sphynx e alla serie The Complete Marbles, la mostra presenta anche alcune opere pittoriche.

La Casa di Giulietta

Come sede della mostra, non a caso, è stata scelta la Casa di Giulietta. Un luogo che sembra proprio uscito da una delle idee creative di Marc Quinn. Luogo ormai che con le migliaia di turisti che ogni giorno la visitano, con la statua di Giulietta che tutti toccano, con il muro dei graffiti dove gli innamorati lasciano i loro pensieri, con il Club di Giulietta che risponde alle lettere degli innamorati di tutto il mondo, e ora con i matrimoni che vi si celebrano, è diventato un luogo culto, un mito pop contemporaneo. Da un lato facendo quasi dimenticare il racconto originario dei due tragici amanti, e dall'altro rafforzandolo con una serie di nuovi significati non meno articolati e complessi.
E proprio per onorare questa complessità e per far interagire maggiormente le sue opere con il luogo dell'esposizione, Marc Quinn realizza un'opera collettiva, I Love Painting, sovrapponendo una tela sul muro dei graffiti alla Casa di Giulietta in modo da creare un'immensa e potente opera d'arte collettiva cui gli innamorati che da ogni parte del mondo giungono in questo luogo possano, coi loro messaggi d'amore, contribuire a realizzare.

Per saperne di più

La casa di Giulietta a Verona

SCOPRI

Le installazioni a Verona

A completamento dell'evento espositivo vi sono una serie di grandi installazioni di opere di Marc Quinn posizionate in alcuni dei luoghi storici più significativi di Verona. Una gigantesca Kate Moss in un'improbabile postura contorta giganteggia presso Porta Borsari. Alison Lapper, calco in marco bianco di carrara del corpo nudo e felicemente incinta dell'artista focomelica già esposto a Trafalgar Square a Londra, è collocato su un lato della Gran Guardia in Piazza Bra. Nel cortile di Castelvecchio si può ammirare la scultura di un fiore dalle forme ipertrofiche e sensuali.

Per informazioni sulle visite alla mostra di Marc Quinn, alla Casa di Giulietta, o sugli itinerari guidati alla scoperta di Verona:

Info e prenotazioni:

+39 333 2199 645 info@veronissima.com P.I. 03616420232 C.F. CPPMHL74L13L781C